Italiano
English

News - 06/11/2017

BIOLOGICO: LA REGIONE MARCHE CON IME AL BIOLIFE DI BOLZANO

DAL 9 AL 12 NOVEMBRE

Gioco di squadra per il biologico marchigiano, che dopo il Sana di Bologna si dà appuntamento al Biolife di Bolzano (9-12 novembre) con una rappresentanza importante del comparto. Allo stand (B06 n.24/26, B07 n.08/10) targato Istituto marchigiano di enogastronomia (Ime), sarà infatti presente una collettiva regionale fatta di produzioni vitivinicole, cereali, legumi e pasta tutti rigorosamente bio, grazie al contributo della Regione Marche e alla partecipazione delle cooperative Gino Girolomoni e La Terra e il Cielo, oltre a quella del Consorzio Vini Piceni e dell’Istituto marchigiano di tutela vini (Imt). La sostenibilità dalla terra al prodotto, il ruolo della filiera, oltre ai trend per la ricerca e per il mercato del biologico sono tra gli obiettivi di Ime, il polo che aggrega sotto un unico marchio il mondo dell’agroalimentare regionale per promuovere il made in Marche in tutte le sue declinazioni. Le Marche sono una regione in prima fila nella corsa al bio, con un aumento delle superfici del 24,4% rispetto all’anno precedente (+20% il dato nazionale) e un’incidenza sui terreni coltivati ben al di sopra della media, con il 17,5%, contro il 14,5% dell’Italia, che si conferma secondo esportatore mondiale. Secondo i dati 2016 – le Marche sono inoltre la terza regione per densità di aziende biologiche (5,9%) sul totale delle imprese agricole, dietro solo a Calabria e Toscana.

A Biolife, oltre 250 imprese italiane presenteranno a chef, gastronomi e albergatori e appassionati oltre 2.500 prodotti biologici: dalle specialità alimentari, ai cosmetici naturali, ai tessuti ecologici.